Il Silenzio di Abram - ArmoniE

Vai ai contenuti

Menu principale:

Rassegne > 2016 > Mese della Memoria

Giovedì 28 gennaio, ore 9,00 - Auditorium Liceo Scientifico "F. Ribezzo"

Francavilla Fontana (BR)

Il Silenzio di Abram

Mio padre dopo Auschwitz

Editori Laterza


Incontro con l'autore

Marcello Kalowski


KaleidoTrio in concerto


Yuri Ciccarese- Flauto
Raffaele Bertolini - Clarinetto/Clarinetto Basso
Gianni Fassetta - Fisarmonica

Marcello Kalowski ha 60 anni e vive a Roma. Ha lavorato a lungo alla Hebrew Immigration Aid Service (HIAS), l’organizzazione che assiste rifugiati ebrei nei trasferimenti verso altri Paesi.
Un padre sopravvissuto al campo di Auschwitz, un figlio che gli vive accanto e si assume il compito di dare voce al suo silenzio.  “Ogni volta che posso chiedo a mio padre di parlarmi di Lodz, della sua famiglia, di Auschwitz. Nel farlo sollevo automaticamente la manica della sua camicia, mettendo a nudo il numero tatuato sul suo braccio. Mentre mi parla continuo a fissare quel numero che diventa uno schermo capace di trasformare istantaneamente le sue parole in immagini. Le poche cose che mi racconta, della sua infanzia felice, dell’abbrutimento nel ghetto che aveva prosciugato persino le lacrime che sarebbe stato giusto versare per la morte del padre, dell’ultimo sguardo rivoltogli dalla madre, degli incubi che popolavano le notti ad Auschwitz, me le dice sorridendo. Per i pochi che sono riusciti ad uscirne vivi, e sicuramente per mio padre, dopo Auschwitz è iniziata un’altra esistenza che in nessun caso è riuscita a costruire un ponte sospeso che li collegasse alla vita precedente. Sono io che debbo costruire quel ponte, perché la sua esistenza, subita e vissuta con coraggio, e le contraddizioni, le incertezze, le angosce, le sue debolezze acquistino il senso e la dignità che meritano.”
Saluti introduttivi:
Vincenzo Sportillo : Dirigente Scolastico Liceo Scientifico “F. Ribezzo”
Vincenzo Garganese: Assessore Cultura, Pubblica Istruzione e Cittadinanza Attiva Francavilla F.na
Palma di Gaetano: Associazione ArmoniE
Piero Aresta: Presidio del Libro Grottaglie
Intervista l’autore Tani Roma: Associazione Sipario

KaleidoTrio
Il trio è formato da musicisti con una lunga esperienza alle spalle. Dopo il diploma hanno maturato la propria formazione artistica con maestri di chiara fama (F. Lips, W. Zubintskj, W. Bennett, P. Gallois, J. Balint, V. Mariozzi, A. Pay, solo per citarne alcuni) e numerosi sono stati i  riconoscimenti ottenuti nei vari concorsi ai quali hanno partecipato. Come solisti ed in vari ensemble si sono esibiti in importanti festival in Italia ed all’estero, suonando anche, in alcune occasioni, a fianco di concertisti di chiara fama. Il Trio, originale e interessante nella sua composizione, non si limita al già sentito ma guarda con attenzione anche al repertorio contemporaneo: l’esperienza fatta singolarmente, infatti, rende i tre musicisti eclettici ed in grado di affrontare con versatilità brani moderni secondo uno spirito di appassionato sperimentalismo, pienamente condiviso. Proprio per questo hanno allacciato rapporti di collaborazione con alcuni compositori emergenti, i quali hanno dedicato a loro brani eseguiti in prima assoluta.

Musiche di J. Williams, E. Morricone, N. Rota, N. Piovani, P. Pessina, A. Piazzolla, J. Brahms, R. Galliano.
Torna ai contenuti | Torna al menu