Duo Barbetti - Zannini - ArmoniE

Vai ai contenuti

Menu principale:

Rassegne > 2017 > Medaglia Miracolosa

Domenica 19 febbraio, ore 18.30 - Chiesa dei Padri Liguorini - Francavilla Fontana (BR)


Duo Viola - Pianoforte


Maurizio Barbetti - Viola

Paolo Zannini - Pianoforte


con la partecipazione di:

Marco Anastasia - Clarinetto
Alessandro Cosmani - Clarinetto
Ivana Capone - Pianoforte
per l'esecuzione di  Konzertstuck N.2 - Felix Mendelssohn

MAURIZIO BARBETTI, Viola Dopo il Diploma di Viola frequenta i Ferienkurse di Darmstadt studiando con Stefan Georghiu e Irvine Arditti; quest'ultimo gli consegnerà il Darmstadt Preis nel 1992. Nello stesso anno vince anche il Premio Internazionale di interpretazione Iannis Xenakis di Parigi. Dal 1992 Barbetti si dedica completamente al concertismo e si esibisce come solista nelle più importanti sale del mondo: La Scala di Milano; Filarmonica di Berlino; Radio di Berlino (eseguendo “Mixtur” di Karlheinz Stockausen alla presenza del compositore) Mozarteum di Salisburgo; Opera di Nizza; Biennale di Venezia; Fondazione Gulbenkian di Lisbona; Amburgo (Staatsoper); Cochrane Theater di Londra; Darmstadt; Koln (Wdr); Witten, Francoforte; Hannover; Heilbronn; Rottenburg (Sudwestfunk); Wurzburg; Bonn; Bremen (Radio Bremen); Dresda; Lipsia; Monaco (Konzerthaus, registrando per la Bayerisher Rundfunk il concerto per viola di K.K. Hubler diretto da Robert HP Platz); Friburgo; Baden Baden; Bamberg; Belfast (Bbc); Parigi (Radio France); Strasburgo (Parlamento Europeo); Lyon (Grame); Orleans (Semaines Musicales Internationales); Lille; Siena (Accademia Chigiana); Auditorium di Milano; Roma (Teatro Nazionale); Conservatorio di Milano; Venezia (Sonopolis, Teatro La Fenice); Ravenna Festival; Torino; Madrid (Centro Bellas Artes; Centro Reina Sofia); Oporto; Mexico (Festival Internacional Cervantino); Rotterdam (Igic); Tel Aviv; Jerusalem; Bucharest (Ateneum); Innsbruck (Konservatorium); Finland (Time of Music); Vienna; Sapporo; Tokyo……. spesso accompagnato da prestigiosi gruppi come l'Ensemble Koln (di cui è stato prima viola solista dal '92 al '96); l'Ensemble Recherche Freiburg; Ensemble Concorde Dublin; Icarus Ensemble; Roma Sinfonietta; Monesis Ensemble; Modus Novus di Madrid e da importanti orchestre come Orchestra dell'Opera di Nizza; Orchestra della Radiotelevisione di Dublino, Orchestra Internazionale d'Italia; Euroasian Philarmonic Orchestra di Seul. Ha eseguito in prima Irlandese “Chemins II” di Berio  per viola e orchestra  con l’Orchestra della Radiotelevisione di Dublino  diretta  da Friedrich Goldmann.  (Il direttore del “Prometeo” di Luigi Nono).  Il Concerto è  stato trasmesso in diretta dalla BBC Radio3. Particolarmente attento alla produzione di musica "nuova", importanti compositori di tutto il mondo gli hanno dedicato opere per viola, tra questi Paul Mèfano, Ennio Morricone, Luis de Pablo e Horatiu Radulescu. Di  Ennio Morricone  ha eseguito e inciso in prima mondiale il suo concerto per viola e orchestra, di Luis de Pablo,  ha recentemente eseguito in prima mondiale il brano “Anatomias” per viola e ensemble al Centro Reina Sofia di Madrid. Ha collaborato col “Living Theatre” di New York e con Philippe Daverio per la realizzazione degli eventi “Bologna si rivela” e “Palermo si rivela”. Ha inoltre studiato Sociologia, Fenomenologia, Psicologia e Pedagogia della Musica al Conservatorio di Perugia con, fra gli altri,  Anna Maria Freschi. Maurizio Barbetti tiene Master Class in importanti istituzioni come  all’ Irino Prize Foundation di Tokyo; Kunitachi College of Music (Tokyo); Tokyo Gakugei University;  Toho Gakuen College of Drama and Music  (Tokyo);    Viitasaari Summer Academy (Finlandia), il Centro Nacional de Bellas Artes di Città del Messico; The Lucero Master Class a Parigi, Accademia Tema di Milano e ha insegnato  nei Conservatori di Mantova, La Spezia, Matera, Reggio Emilia e all’Accademia Internazionale della Musica di Milano Registra per la Sudwestfunk; SFW di Berlino; WDR di Colonia; Radio France; Radiotelevisione Irlandese; Swisse Romande; Rai, Rai Sat oltre che per gli enti radiofonici e televisivi inglesi, messicani, giapponesi, austriaci, israeliani. Ha inoltre inciso, fra le altre, per le etichette discografiche Stradivarius (Milano), Mode Records (New York) e Col Legno di Baden Baden. Il suo ultimo cd dedicato a Kurtag è stato recensito con 5 stelle da “The Irish Time” e da “The Inipendent London”
PAOLO ZANNINI – Pianoforte Ha studiato presso l'Istituto Musicale "G.B. Pergolesi" di Ancona, diplomandosi al Conservatorio Statale di Musica "F. Morlacchi" di Perugia con il massimo dei voti, lode e menzione d'onore. Si è perfezionato con Aldo Ciccolini, Charles Rosen e Jeorg Demus. È stato premiato presso importanti Concorsi pianistici nazionali ed ha vinto, in duo con il sassofonista Mario Marzi, dodici premi in concorsi nazionali ed internazionali di musica da camera. Si esibisce regolarmente in recital solistici e con numerose formazioni da camera, per le maggiori associazioni musicali italiane ed all'estero. Ha tenuto concerti in Germania, Inghilterra, Francia, Svizzera, Austria, Lussemburgo, Spagna, Portogallo, Ungheria e Libano. In veste di solista si è esibito con l’Orchestra Internazionale d’Italia, l’Orchestra ProArte Marche, l’Orchestra Filarmonica di Ancona, l’Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro. Dal 1998 fa parte dell’Ensemble Strumentale Scaligero del Teatro alla Scala di Milano, con il quale ha suonato nelle stagioni dei più importanti teatri italiani ed internazionali (Giappone, Russia, Svizzera, Libano, Albania, Polonia, Romania). Ha inciso numerosi CD, con repertorio originale per duo sassofono e pianoforte (sia classico che contemporaneo), in trio con fisarmonica e sassofono e con varie altre formazioni cameristiche. Per la casa discografica Arts ha inciso, con affermati pianisti italiani, l'integrale dell'opera Gradus ad Parnassum di Muzio Clementi, eseguita in concerto nel 2002 per le Serate Musicali di Milano e al Politecnico di Torino.

Musiche di H. Purcell, B. Bartok, G.F. Händel, T. Mansurian, A. Khachaturian.
Torna ai contenuti | Torna al menu