Duo Grasso - Gillo - ArmoniE

Vai ai contenuti

Menu principale:

Rassegne > 2017 > ArmoniE di Primavera

Martedì 25 aprile, ore 19,30 - Palazzo De Felice - Grottaglie (TA)


Paganini e i suoi Contemporanei


Silvia Grasso - Violino
Angelo Gillo - Chitarra Romantica

Silvia Grasso intraprende lo studio del violino all’età di 7 anni sotto la guida del M° Ida Pagliarulo, prosegue poi con il M° Claudia Lapolla e, a partire dal sesto anno di corso, con il M° Fabio Cafaro presso l’Istituto musicale “G. Paisiello” di Taranto. Nel 2007, a 17 anni, consegue il diploma con il massimo dei voti, lode e menzione. Negli anni di formazione segue corsi e stage tenuti dai maestri F. Cafaro, Stefan Milenkovich, Walter Daga, Elena Denisova, Francesco Manara, Felice Cusano, Marco Fornaciari. Nel 2003 vince una borsa di studio in seguito alle selezioni organizzate dall’istituto musicale “Paisiello”come migliore allieva. Concorre in numerosi concorsi nazionali ed internazionali per categorie risultando sempre vincitrice di 1° o 2° premio:  “Giovani Promesse” (Taranto 1997), “Città di Altamura” (Altamura 2003 e 2005), “Mendelssohn Cup ( Taurisano 2001, 2003 e 2006), “Premio Città di Brindisi” (Brindisi 2001), “Città di Massafra” (Massafra2003, 2004 e 2006) “Città di Bacoli” (Bacoli 2002), “Città di Ortona” (Ortona 2006) “Città di Magliano Sabina”  (Magliano Sabina 2005), “N. Van Westerhout” (Mola di Bari 2007), “MagnificatLupiae” (Lecce 2007), “Città di Matera” (Matera 2006 e 2007), “Euterpe” (Corato 2007), San Nicola Giovani (Bari 2010) ecc. Nel 2008 consegue la Maturità classica con il massimo dei voti presso il Liceo “Archita” di Taranto. Nel 2010 e nel 2011 si perfeziona con il M° Franco Mezzena presso l’Accademia superiore “Città della Musica e del Teatro” di Penne e l’Euroarts di Wuppertal. Nel 2011 segue i corsi di perfezionamento tenuti dalla violinista Ulrike Danhofer e quelli di “Coloustrings”, metodo didattico di avviamento al violino, con Geza Silvay, presso il Mozarteum di Salisburgo. Nel 2012 partecipa all’incisione del CD “Al di là del bene e del mare”, pubblicato con etichetta “Le tracce” e finanziato da Puglia Sounds, continua a perfezionarsi con U. Danhofer e con Leonardo Micucci, tiene numerosi concerti con il quartetto “Gioconda De Vito”, anche per il Festival della Valle d’Itria ed in collaborazione con il musicologo Sandro Cappelletto per la presentazione del suo libro “La notte delle Dissonanze”. Nello stesso anno affronta con suo fratello, il chitarrista Livio Grasso, uno studio sul compositore austriaco Ferdinand Rebay e, in duo, tiene così diversi concerti monografici; consegue inoltre l’idoneità al ruolo “violino di fila” dell’Orchestra della Fondazione Petruzzelli e Teatri di Bari, con cui collabora per le intere stagioni 2013 e 2014. Nel 2014 partecipa, in qualità di violino solista, all’incisione del CD  “I tesori del Barocco”, con l’Ensemble d’archi Entr’Acte, eseguendo il Concerto di Bach per due violini BWV 1043, pubblicato da “Soundiff – Diffrazioni sonore” con il patrocinio della Regione Puglia. Attualmente affianca all’attività violinistica quella organizzativa per l’allestimento di stagioni concertistiche e la realizzazione di corsi di perfezionamento con musicisti e docenti di fama internazionale e didattica: insegna propedeutica musicale presso la scuola primaria e, dal 2011 ad oggi,  violino e solfeggio presso l’ Accademia Rusalka di Carosino (TA).  Nel 2012 e nel 2013 molti dei suoi allievi vengono premiati in numerosi concorsi nazionali ed internazionali di esecuzione musicale per categorie e nel 2014 tutti i suoi allievi più giovani vengono selezionati e invitati a costituire l’intera fila dei violini per la realizzazione dell’opera per ragazzi “Noye’s Fludde” di Benjamin Britten in occasione del 40° Festival della Valle d’Itria di Martina Franca. Collabora inoltre  -per la realizzazione di concerti da camera- con l’Accademia dei Cameristi di Bari, in seguito al superamento dell’audizione selettiva, con la Fondazione Paolo Grassi di Martina Franca, in cui tiene anche un corso di propedeutica e avviamento musicali, con il Festival della Chitarra di Mottola, il Ritratti Music Festival di Monopoli, l’Associazione “Amici della Musica” di Taranto e con numerose associazioni musicali delle province di Taranto, Lecce, Bari, Brindisi e Matera; e -per la realizzazione di concerti lirico-sinfonici e per incisioni discografiche o registrazioni, anche per Rai Radio3 con l’orchestra del conservatorio di Mantova, l’Ensemble ’05 e  l’Orchestra Internazionale d’Italia, a cui prende parte in maniera continuativa dal 2011 per la realizzazione del Festival della Valle d’Itria, e grazie a cui ha avuto modo di lavorare con importantissimi solisti e direttori d’orchestra.
Angelo Gillo nato a Taranto nel 1979, inizia gli studi musicali all’età di 11 anni sotto la guida di Vincenzo Zecca. Nel 2001 consegue il diploma di chitarra con il massimo dei voti presso il Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste, nella classe di Frédéric Zigante, ottenendo la borsa di studio. Allievo dal 1997 nei corsi di perfezionamento tenuti da Zigante, frequenta inoltre diverse Master Classes sia in Italia che all’estero, tra cui quelle tenute da Alirio Diaz a Taranto, Oscar Ghiglia a Cannes (Francia), Lorenzo Micheli a Taranto, Laurent Blanquart e Olivier Chassain presso l’“Académie de Musique de Primtemps” di Gap (Francia), di Eduardo Fernandez a Trieste. Intanto si afferma in vari concorsi nazionali ed internazionali, tra i quali: Concorso Nazionale “Giovani Promesse” (Taranto 1992), Concorso Nazionale “Lorenzo Semeraro” (Mottola 1993), Concorso Chitarristico Nazionale “Città di Ancona” (Ancona 1996), Festival Chitarristico di Mottola (1997), Concorso di Musica da Camera “Città di Grosseto” (1999), Concorso Chitarristico Internazionale “Città d’Isernia” (2000). Nel 2004 vince il primo premio assoluto in nove concorsi nazionali consecutivi tra i quali il “Riviera Etrusca” di Piombino (Li) e il “Capitanata” di Apricena (Fo). Nello stesso anno, con l’intento di dar seguito all’interesse per il repertorio originale per due chitarre, si unisce in duo stabile con Livio Grasso, con il quale prosegue nell’attività concertistica e nel perfezionamento con Frèdèric Zigante e Lorenzo Micheli, affermandosi nuovamente in altri concorsi. Dal 2006 prosegue l’attività concertistica anche con il Quartetto Santórsola, con cui incide un CD pubblicato nel 2009 all’interno della collana “I Maestri della Chitarra” dalla rivista “Seicorde” e contenente tutte prime esecuzioni assolute. Nel 2008 si laurea a pieni voti presso l’Istituto Musicale “Giovanni Paisiello” di Taranto in Didattica Strumentale e nel 2013 si laurea con il massimo dei voti e la lode in interpretazione chitarristica presso il Conservatorio “Antonio Vivaldi” di Alessandria.
Affianca all’attività concertistica quella didattica insegnando chitarra nelle scuole medie ad indirizzo musicale.

Musiche di N. Paganini, A. De Lhoyer, M. Giuliani.
Torna ai contenuti | Torna al menu