Duo Arimany - Pompilio - ArmoniE

Vai ai contenuti

Domenica 29 aprile, ore 19,30 - Santuario San Francesco De Geronimo - Grottaglie (TA)

Claudi Arimany - Flauto
Luciano Pompilio - Chitarra

CLAUDI ARIMANY è considerato uno dei più virtuosi flautisti internazionali. Nel corso della sua carriera, si è esibito come solista con artisti di grande fama, come J.P. Rampal, M. Nordmann, F. Ayo, N. Zabaleta, V. de Los Angeles, C. Orbelian, V. Pikaisen, R. Pidoux, M. Larrieu, J. Suk, A.Nicolet, J.Rolla, J.J. Kantorov, Mischa Maisky. Ha suonato in tutti i Paesi d’Europa, Russia, Stati Uniti, Canada, Medio Oriente, Cina e Giappone, nelle principali sale da concerto come la Chicago Simphony Hall, Washington Library of Congres, Carnegie Hall di New York, Concetgebouw Amsterdam, Palau de la Música Catalana de Bacelona, Beethoven House de Bonn, Wiener Konzerthaus, Auditorio Nacional di Madrid, Rudolfinum e Smetana hall di Praga, Hollywood Bowl di Los Angeles, Gasteig di Monaco di Baviera, Txaikowsky di Mosca, Théâtre Champs Elysées, Salle Pleyel e Salle Gaveau di Parigi, el Suntory Hall e Bunka Kay Kan di Tokyo. E’ stato invitato da orchestre quali English Chamber Orchestra, Philarmonia Virtuosi di New York, Franz Liszt of Budapest, Israel Sinfonietta,Ensemble Orchestral de Paris, Bach de Munich, Moscow Chamber Orchestra, Stuttgarter Kammerorchester, Cina National Philharmonic Orchestra, Amadeus Chamber Orchestra, Prague Chamber Orchestra, Berliner Kammerorchester, European Union Chamber Orchestra, Virtuosi Italiani, Filharmonica Checa. Nella sua discografia annovera collaborazioni con Sony Classical, Denon, Novalis, Delos Int. e Saphir. Membro di Guiria del “Concours International de Flute J.P. Rampal” di Parigi, e’ Professore all’Escola Municipal de Música Josep Mª Ruera di Granollers (Barcelona).
Considerato da Jean Pierre Rampal uno dei più importanti flautisti della sua generazione, con lui ha condiviso i palcoscenici di tutto il mondo, diventandone suo erede nello stile di intendere ed interpretare la musica.
Claudi Arimany utilizza nei suoi concerti il famoso flauto d’oro W.S. Haynes, appartenuto a Jean Pierre Rampal.
LUCIANO POMPILIO si diploma in chitarra classica nel 1990 presso il conservatorio “U. Giordano” di Foggia, con il massimo dei voti sotto la guida dei Maestri S. Mileto, C. Marcotulli , S. Palamidessi. Concorrono inoltre alla sua formazione gli incontri con A. Minella, A. Ponce, D. Russel, M. Barrueco. Parallelamente studia musicologia presso l’Università di Lettere e Filosofia di Bologna  conseguendo la Laurea D.A.M.S.con l’analisi del Nocturnal di Britten in Semiologia della musica.

Dopo importanti esperienze solistiche e con varie formazioni, si è unito in duo con G. Caputo imponendosi all’attenzione della stampa e degli addetti ai lavori vincendo in questa formazione 15 primi premi, tra i quali spicca il concorso di Montelimar (Francia), il concorso più importante al mondo per duo di chitarra. Ha suonato per importanti istituzioni musicali in Italia, Spagna, Ungheria, Olanda, Belgio, Svizzera, Austria, Malta, Germania, Macedonia, Montenegro, Serbia, Francia, Polonia, Messico, Stati Uniti, Croazia, Slovacchia,Russia, etc. Contemporaneamente ha seguito il Corso Triennale Internazionale di Formazione Concertistica presso l’Arts Academy di Roma, laureandosi con il massimo dei voti, sotto la guida del maestro Stefano Palamidessi, perfezionandosi inoltre con David Russel, Alberto Ponce, Hopkinson Smith, Angelo Giardino, David Starobin, Carlos Bonell ed i fratelli Sergio ed Odair Assad. Ha effettuato registrazioni televisive per rai 3 e  radiofoniche per RadioTre ,Radio Vaticana a Roma, Radio Ucraina, France Musiques,ecc. Per Tele Padre pio è stato ospite sia come solista che in varie formazioni cameristiche alla trasmissione televisiva in mondo visione “La Bibbia Giorno e Notte”.
I suoi cd sono regolarmente trasmessi da radio vaticana. Tiene regolarmente Master Class in Italia e in varie parti del mondo: Corea, Polonia, Germania, Usa, Argentina. Ha collaborato con il quartetto d’archi “ Prima Vista Quartet” di Varsavia e “Rimsky Korsakov Quartet” di San Pietroburgo e con importanti orchestre eseguendo i maggiori concerti per chitarra sia da solista che per due chitarre e orchestra. Nel 2007 la prima assoluta nazionale  e la seconda mondiale The book of Signs di Leo Brower per due chitarre e orchestra. Ha inciso Sei CD  per due chitarre e per due chitarre e voce con la soprano inglese Anita Biltoo, per la Guitart Collection della Niccolò e il Concerto per due chitarre e orchestra di Teresa Procaccini per la Edipan.
E’ direttore artistico del Festival Internazionale di chitarra “Città di Manfredonia” e della Stagione Concertistica internazionale “In concerto” a San Giovanni Rotondo.
E’ docente di chitarra presso il Conservatorio di Musica “Umberto Giordano”di Foggia.

Musiche di C.G. Schleider, L van Beethoven, F. Carulli, M. Giuliani.
Torna ai contenuti